Villa Caprile

Villa Caprile i suoi giochi d’acqua


Villa Caprile è famosa per le sue meravigliose fontane sorprendenti (giochi d’acqua), concepite quando il marchese Giovanni Mosca decise di arricchire i giardini nel diciassettesimo secolo con elementi d’acqua che spruzzavano inaspettatamente, inondando chiunque si trovasse nelle vicinanze. Questa caratteristica rifletteva il suo approccio scherzoso e vivace alla vita di corte nella sua residenza campestre. Situata sulle colline, lontano dall’agitazione urbana, la villa era il luogo preferito del marchese per organizzare ricevimenti e incontri, attirando un circolo selezionato di amici e conoscenti. Giovanni Mosca, noto per il suo comportamento eccentrico, era una figura carismatica e imprevedibile, il cui comportamento lasciava spesso a bocca aperta, specialmente tra le giovani donne.

Villa Caprile sfoggia un’eleganza neoclassica, arricchita da rappresentazioni di miti antichi, sale ornate di affreschi e imponenti terrazze giardino; nonostante il suo esterno sia riconosciuto tra i prestigiosi Grandi Giardini Italiani, è essenziale ricordare che gli interni offrono scenari altrettanto maestosi. Degni di nota sono il pomario, un giardino dedicato alle varietà di alberi da frutto; il viridarium, un orto botanico di piante aromatiche tra cui rosmarino, salvia, ginepro, e timo; e un incantevole teatro all’aperto, creato con un’armonia di cipressi e tappeti erbosi, che culmina in un palcoscenico naturale con gradinate. Villa Caprile, con la sua posizione strategica sulle colline, vicina al Parco San Bartolo, diventa un punto di interesse complementare per coloro che visitano anche la Villa Imperiale, offrendo un ulteriore spaccato della ricchezza culturale e naturale della regione.

Attualmente, Villa Caprile ospita l’Istituto Tecnico Agrario “Antonio Cecchi”, dove gli studenti si fanno promotori delle visite guidate; in aggiunta, nei mesi estivi, diventa un vivace centro di cultura, ospitando una varietà di eventi quali concerti, incontri letterari e festival, tra cui spicca l’evento “Caprile Illuminata“.